“L’opera umana più bella è di essere utile al prossimo”(Sofocle)

L’acronimo lnteract deriva dalla contrazione di due parole: “inter” per internazionale e “act” per action (azione). Spesso mi viene chiesto che cosa facciamo come Associazione no profit e la mia risposta è che siamo un gruppo di amici; insieme e con determinazione ci proponiamo e cerchiamo di migliorare la nostra comunità. 

Perseguiamo il nostro obiettivo credendo costantemente in ciò che facciamo, promuovendo attività efficaci dedite al “service” che consiste nel servire il prossimo al di sopra di ogni interesse personale.
Annualmente ogni club Interact, che comprende ragazzi dai 12 ai 18 anni, deve portare a termine almeno due progetti di servizio, uno dei quali deve mirare alla diffusione della comprensione e della buona volontà nel mondo. Inoltre siamo patrocinati dal Rotary club, composto da imprenditori e professionisti che mettono a disposizione della società le loro competenze e il loro tempo per azioni di solidarietà concreta.

Nella società attuale risulta particolarmente importante valorizzare il gioco di squadra, aiutare e rispettare gli altri, sviluppare adeguate capacità di leadership e l’integrità personale. L’Interact offre dunque opportunità di crescita, di confronto, soprattutto di consapevolezza di tante altre realtà diverse che ci circondano potendo così fare il possibile nel nostro piccolo per aiutare chi ne ha bisogno.

Fra i vari progetti dell’anno sociale 2018\2019 abbiamo preso parte all’iniziativa “love U(rban)” con la pulizia della fonte salutare di Pompei, un ampio parco comunale molto visitato nelle ore diurne dai cittadini mentre, in altri orari, diverse persone usufruiscono di questo luogo per assumere stupefacenti… dunque la “mission” in questo caso è stata puntare in primis ad una sensibilizzazione, poi al  recupero ed alla riqualificazione di quest’area.

 

 

Inoltre ci siamo impegnati per organizzare varie raccolte fondi, fra cui una lotteria il 22 ottobre finalizzata a comprare regali natalizi ai bambini delle suore Mazzarello di Torre Annunziata e della casa famiglia “Chiara Luce” di Pompei; li abbiamo poi consegnati trascorrendo del tempo tutti insieme. In occasione della II giornata mondiale dei poveri 2018, esattamente il 24 novembre, abbiamo collaborato nei punti vendita del nostro territorio con “Banco Alimentare” che utilizza dei fondi per raccogliere cibo e ridistribuirlo alle strutture caritative. Per quanto riguarda progetti futuri puntiamo ad impegnarci settimanalmente per la clownterapia rivolta ai bambini del reparto pediatria di Boscotrecase, ad effettuare un’efficace pulizia delle spiagge di Torre Annunziata ormai degradate, a contribuire alla mensa dei poveri ed altro ancora.

Claudia De Rosa III B classico

Facebooktwittergoogle_plus