Pasta runGrande successo per Pasta Run, la maratona di 10 km organizzata da Roberto Cirillo e dalla sua squadra “Oplonti Trecase run” sabato 21 maggio.
Un’ottima organizzazione ha fatto sí che a correre, quest’anno, fossero più di 1000 appassionati. Le altre due precedenti edizioni avevano ottenuto un buon seguito, ma quest’anno l’evento è andato ben oltre le aspettative. Merito, soprattutto, della pugile oplontina Irma Testa, alla quale è stata dedicata la maratona e il pettorale numero uno.
L’atleta, appena diciottenne, si è da poco qualificata alle Olimpiadi e rappresenterà per la prima volta la Boxe Italiana femminile a Rio de Janeiro. Un grande successo, quindi, per la Boxe Vesuviana e per il suo maestro Lucio Zurlo; un grande orgoglio per tutti i Torresi che si sentiranno rappresentati a Rio quest’estate. Su iniziativa di Cirillo, i corridori hanno indossato una pettorina con la frase “Corriamo a Rio con Irma Testa”.
La maratona é stata vinta da Adim Ismail in  31’24”, seguito da Gilio Iannone e da Toufik Bensakouk. Tra le donne, in prima posizione Meriyem Lamachi in 34’59”, seguita da Siham Laaraichi e da Francesca Palomba.
Si è svolta, inoltre, una sfida a squadre e ad avere la meglio è stata la Podistica Laghetto.
Il Liceo Pitagora – B. Croce è stato rappresentato dagli alunni dello Sportivo, insieme ai loro docenti, prof.sse Rossana Bellerani e Susy Gallo, accompagnati inoltre da Biagio Zurlo, figlio del maestro Lucio e anch’egli insegnante di Irma Testa. I ragazzi hanno sfilato con uno striscione dedicato all’atleta.

Chiara Cirillo & Stefania Di Maria III D linguistico

 

Facebooktwitter