Il 15 marzo si è tenuta la manifestazione mondiale per il clima dando seguito alle proteste che una  sedicenne svedese, ormai conosciuta in tutto il mondo, Greta Thunberg, sta portando avanti da Agosto 2018. Alcuni alunni del Liceo Pitagora-B.Croce, sostenuti dal Dirigente, sono stati presenti a tale manifestazione.

Ma ora? È tutto finito?
Certo che no.
Tale manifestazione è stata solo il punto di partenza di un cammino molto lungo e impegnativo.

Il cambiamento climatico è un fenomeno reale che stiamo toccando con mano da un po’ di tempo e, se fino ad ora ci è parso lontano, adesso non lo é piú cosí tanto e, se non attiviamo al più presto la nostra sensibilità ambientale, saremo artefici del nostro ‘non-futuro’.
Noi giovani studiamo per una carriera futura ma, se non  contribuiamo alla salvaguardia del nostro pianeta, sprecheremo solo tempo.
Cambiare il mondo non è mai stato facile e mai lo sarà, ma bisogna pur sempre cominciare.

“Che cosa posso fare?”, chiederà qualcuno.
Per aiutare bastano davvero piccoli accorgimenti:
– non sprecare acqua;
– spegnere le luci quando non servono;
– fare bene la raccolta differenziata;
– utilizzare il meno possibile la plastica;

Queste sono solo alcune delle cose che ogni ragazzo può mettere in atto da subito e senza  sforzo.
L’impegno che ognuno dovrebbe prendere è quello di informarsi e di informare; per questo  proprio a Torre Annunziata è nato un movimento che segue le orme di Greta poichè ha preso a cuore il problema ambientale ed è pronto a impegnarsi. A breve, infatti, saranno organizzati incontri di formazione con esperti e attività per sensibilizzare i cittadini torresi.

In fondo il segreto è questo: partire dalle piccole cose per cambiare passo dopo passo, giorno dopo giorno, il mondo ed essere sicuri che quello che ci aspetta è davvero Futuro.

Marika Gallo e Sabrina Mollo III A Classico

Facebooktwitter